ARI - Associazione Radioamatori Italiani - Sezione di Bolzano
 
 
 
 
      Utente:      
Password:      
    
 Registrati | Login dimenticata ?    
  
Nuovo Band Plan 2009
                          
Domenica 29 marzo ritorna l'ora legale. Bisognerà ricordarsi di spostare avanti le lancette di un'ora.

E noi radioamatori che utilizziamo l'orario UTC dovremmo ricordarci nel mettere a log i nostri collegamenti di sottrarre 2 ore dall'ora dell'orologio.
                       
Ma per noi OM europei il 29 marzo 2009 è importante anche perchè entra in vigore il nuovo Band Plan IARU per la Regione 1.

Riporto alcuni passi di una prima analisi del Band Plan fatta da IZ2GIL sul notiziario "CQ Milano" della sezione ARI meneghina, da cui fra il resto ho estratto i Bandplan scaricabili qui in fondo.

Per noi radioamatori associati all’A.R.I. è un dovere seguire il bandplan IARU, anche se purtroppo certe volte andremo a cozzare con le idee od interpretazioni alquanto strane di qualche altro OM.
Come noterete Mamma IARU ha fatto 30, ma non ha fatto 31. Ad esempio in 40 metri, dopo il
tanto agognato allargamento di banda di 100 kHz non è riuscita a gestire per il meglio il band plan,
addirittura la sovrapposizione tra fonia e MGM che prima era di 5 kHz ora è passata a 10 kHz
(7.050 – 7.060) e ciò causerà l’ennesima ondata di QRM tra stazioni.
Altra perla è stato il non indicare chiaramente quali siano le nuove frequenze (centri di attività) per
il PSK31 e l’RTTY sempre in 40 metri.
Se sentite qualcuno in fonia in 10 MHz durante il giorno, potrebbe trattarsi di qualche africano, ma
a loro è concesso, ai nostri cugini d’oltralpe F direi proprio di no.
Altre piccole annotazioni: in 10, 18 e 24 MHz non si effettuano contest ed anzi la IARU prega i
radioamatori di usare tali frequenze durante lo svolgimento di “mega” contest per non arrecare
disturbo ai contendenti.
Altre grosse novità non ce ne sono.
Non spaventatevi quando guarderete il BP dei 2 metri e dei 70 centimetri.
Letto il programma d’esame per il conseguimento della patente di radioamatore lettera B
(procedure e regole d’esercizio nazionale ed internazionale) punto 6 (Piani di frequenza della
IARU), studiato tale band plan, ci ritroviamo che gli stessi Uffici Ministeriali lo disattendono, vedi le
reali autorizzazioni di ponti e trasponder in VHF.
Quindi ciò che troverete nelle pagine successive è quello che “dovrebbe” essere, ma non quello
che sempre si trova.
La situazione dei 70 centimetri FM ripetitori ha subito in queste ultime settimane qualche scossone
e non tutte le frequenze (canali) ora adibite a livello nazionale potranno coesistere a livello
regionale con emissioni da parte del Ministero della Difesa.
Facciamoci però un piccolo esame di coscienza; ho contato 100 (cento) frequenze/canali in 430,
tra IN e OUT, adibite a ripetitori, trasponder ed altre amenità: forse abbiamo esagerato!

Quello che troverete nei file scaricabili qui sotto è l’armonizzazione tra il Band Plan IARU della
Regione 1 e la realtà data dal Piano Nazionale di Ripartizione delle Frequenze emesso dal
Ministero dello Sviluppo Economico – Comunicazioni: quindi il Band Plan per i radioamatori (italiani
e non) che operano sul territorio italiano.
Gilberto IZ2GIL

Band Plan 2009 HF

Band Plan 2009 VHF-UHF

 Segnala link Segnala a facebook

Post:384 del 27/03/2009 ore 08:07:06  Ord.242 Non Scade da:mongiu
Band Plan IARU
  

Radioamatori Band plan, IARU Region 1

 link al band plan dello IARU

 Segnala link Segnala a facebook

Post:335 del 18/02/2009 ore 13:58:41  Ord.286 Non Scade da:mongiu
 

© Copyright by IN3RWY