ARI - Associazione Radioamatori Italiani - Sezione di Bolzano
 
 
 
 
      Utente:      
Password:      
    
 Registrati | Login dimenticata ?    
  
TN040 CIMA MULAZ
 Sei in:  Lista referenze SOTA >
 
Descrizione: TN040 CIMA MULAZ
Altitudine: 2906
Locatore: JN56VH
Latitudine: 46.3118
Longitudine: 11.8328
La Val Venegia si raggiunge da Predazzo-Bellamonte. Procedere per qualche km per passo Valles. Attenzione al bivio a destra per Val Venegia. siamo nel parco regionale di Paneveggio. Parcheggio auto. Si può proseguire sulla strada sterrata solo per un breve tratto. Strada chiusa al traffico. Al termine del tratto percorribile in auto vi e’ un grande parcheggio m. 1760. Da qui la veduta spazia maestosa sul versante Nord-Ovest delle Pale di S. Martino. Di fronte l’imponente parete Ovest del Mulaz. Si possono ammirare le torri di Focobon, la cima della Vezzana e il famosissimo Cimon della Pala. Il ghiacciaio del Travignolo divide la cima della Vezzana con il Cimon. S’inizia l’escursione sulla strada sterrata. Ad un certo punto (pian della Vezzana) oltre la malga Venegiota si incontrano le indicazioni a sinistra per “rifugio Volpi al Mulaz”. Intraprendere la salita su bel sentiero n.710 (segni bianco-rossi). Poco primadi raggiungere il passo Mulaz (2,30 ore circa) a destra si può notare l’ardito passo delle Farangole, posto proprio nel mezzo delle due torri di Focobon. Il rifugio Volpi al Mulaz, si vede oltre il passo. Per intraprendere la salita alla cima mantenersi sulla sinistra, e seguire tracce di sentiero e bolli rossi sui detriti del monte. Da qui in circa un’ora si raggiunge la cima. Sulla cima una croce con altare e una campana per ricordare i caduti in montagna. Emozionante poterla suonare ed ascoltarne il suono accompagnato dal sibilare del vento disperdersi nel vuoto. Il versante Dalla cima spettacolare veduta sulle cime più famose: Marmolada, Catinaccio, Civetta, Pelmo, Antelao ecc. La discesa si effettua per la stessa via fino al passo. Per chi ha buone gambe consiglio la discesa al rifugio e il sentiero N. 751, conduce alla forcella Venegiota. Attenzione ad un tratto di corda fissa per superare delle facili roccette, e si scende di nuovo in Val Venegia ben visibile già dall’alto. (3-4 ore). La discesa per la stessa via di risalita invece comporta un tempo medio di circa un’ora.
Mappa di:TN040 CIMA MULAZ

 

© Copyright by IN3RWY